Arenas vince la volata moto3 albert arenas win thailand gp 600x330
Arenas vince la volata

Arenas vince la volata

Arenas vince la volata

Arenas vince la volata – 05.10.2019 – PTT Thailand Grand Prix – Inizia la quindicesima prova del Motomondiale 2019. Al via è il GP PTT Thailand Grand Prix sul Chang International Circuit, anche conosciuto come Buriram, che ci regala 4.554 metri composti da 12 curve, 7 a destra a 5 a sinistra oltre al rettilineo di partenza e arrivo. Meteo buono, ma non troppo caldo per la Tailandia, ci sono 32° la temperatura dell’aria e 48° la temperatura sull’asfalto, 28 i piloti al via.

Dalla Porta sempre più solo in classifica !

La Pole Position al sabato viene vinta a sorpresa da Celestino Vietti su Ktm con il tempo di 1.42.599”, al secondo posto in griglia si piazza Marcos Ramirez su Honda con un ritardo di 0.118”, mentre il terzo posto lo conquista Albert Arenas su Ktm con un ritardo di 0.152”. Seguono Kaito Toba e Alonso Lopez su Honda e Aron Canet su Ktm. Solo 10° tempo per Lorenzo Dalla Porta su Honda.

La Gara. Semaforo lento, il primo a curva 1 è Marcos Ramirez su Honda, poi Albert Arenas su Ktm, Alonso Lopez su Honda, Celestino Vietti su Ktm, Tony Arbolino su Honda, Andrea Migno su Ktm, Tatsuki Suzuki su Honda, John McPhee su Honda, Lorenzo Dalla Porta su Honda, Kaito Toba su Honda e Aron Canet su Ktm. Non passano più di due curve e sono già ai sorpassi e ai cambi di posizione, come sempre in moto3 è incognita. Giro 5 in testa entra Suzuki, seguito da Dalla Porta, Arenas, Arbolino, Ramirez, Canet, Lopez e via via tutti gli altri, ma il gruppo non si sgrana e sono tutti insieme; tra Canet e Dalla Porta è lotta per il titolo e sono nelle prime 5 posizioni. E’ gara di forza come sempre, sportellate, cambi di direzione e curve a ventaglio, sempre spettacolo nella categoria di lancio. Giro 15 mentre Dalla Porta è in testa cade Canet. Alla curva 12 Binder che resta miracolosamente in piedi e travolge Canet che tira giù Suzuki e McPhee che vanno a terra, brutto colpo per il mondiale di Canet e l’incidente finisce sotto investigazione.  

Giro 11 – metà gara – in testa entra per primo Dalla Porta, poi Arenas, Ramirez, Arbolino, Foggia, Lopez e Binder, ma è la legge del più forte ad ogni curva. Infatti, giro 13 in testa ci va Arenas, poi Ramirez e Dalla Porta. Arriva la penalità per Binder, deve effettuare il Long Lap Penalty che effettua subito e finisce nelle ultime posizioni. Giro 15 sembra siano rimasti in quattro per la vittoria : Dalla Porta, Ramirez, Arenas e Lopez. Giro 20 il gruppo si ricompatta e sono 9 i piloti in lizza per la vittoria. Ultimo giro in testa sono rimasti in tre Dalla Porta, Lopez e Arenas, arrivano in volata e la volata è per lo spagnolo Arenas.

I 22 giri finiscono con la vittoria di Albert Arenas su Ktm, al secondo posto Lorenzo Dalla Porta su Honda e al terzo posto Alonso Lopez su Honda.

1. Albert ArenasSPAKtm38.09.383”
2.Lorenzo Dalla PortaITAHonda+ 0.231”
3.Alonso LopezSPAHonda+ 0.322”

Gli altri italiani si piazzano :

5.Dennis FoggiaKTM
6.Celestino ViettiKTM
8.Stefano NepaKTM
10.Tony ArbolinoKTM
13.Riccardo RossiHonda
16.Davide PizzoliHonda
17.Kevin ZannoniHonda
Out.Andrea MignoKTM

Il giro veloce è stato il numero 10 di Ai Ogura su Honda con il tempo di 1.43.222” e una velocità di 158.8 km/h di media.

 

Ecco la classifica aggiornata : QUI

Consulta il calendario 2019 : QUI

 

Prossimo appuntamento con la Moto 3 sarà il week end del 19 Ottobre sul circuito di Motegi per il Gp di Giappone.

 

Foto automobilsport.com

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor