dalla porta mondiale Dalla Porta Mondiale download
Dalla Porta Mondiale

Dalla Porta Mondiale

Dalla Porta Mondiale

Dalla Porta Mondiale – Pramac Generac Australian Motorcycle GP – 27.10.2019 – Inizia la diciassettesima e terzultima prova del Motomondiale 2019. Al via è il GP di Australia sul Circuito di Phillip Island, che ci offre 4.400 metri di asfalto, 12 curve di cui 7 a sinistra e 5 a destra, oltre al lungo rettilineo di partenza-arrivo di 900 metri. Giornata di freddo e vento in Australia, ci sono 15 gradi nell’aria e 21 gradi sull’asfalto, sulla pista ci sono 30 piloti di diverse nazionalità.

Canet perde tutto all’ultimo giro !

Lorenzo volata mondiale !

La Pole Position al sabato viene vinta a sorpresa da Marcos Ramirez su Honda con il tempo di 1.38.976”, al secondo posto in griglia si piazza Aron Canet su Ktm con un ritardo di 0.184”, mentre il terzo posto lo conquista Albert Arenas su Ktm con un ritardo di 0.268”. Seguono John McPhee su Honda, Kaito Toba su Honda e Lorenzo Dalla Porta su Honda. Lontani Tony Arbolino su Honda è solo 13 ° e Niccolò Antonelli su Honda è 18°.

La Gara. Non parte Niccolò Antonelli su Honda dopo l’incidente in Q2 e spalla lussata per il pilota del team Sic58. Al semaforo verde velocissimo, in testa ci va subito il poleman Marcos Ramirez su Honda, poi Albert Arenas su Ktm, Romano Fenati su Honda, Aron Canet su Ktm, Tony Arbolino su Honda, Andrea Migno su Ktm, Lorenzo Dalla Porta su Honda, Gabriel Rodrigo e John McPhee su Honda, Kaito Toba su Honda e Dennis Foggia su Ktm. Inutile raccontarlo, ma il gruppo è tutto insieme e ad ogni curva è cambio di posizioni. Non termina il giro è in testa ci va Fenati, seguito da Canet e Ramirez, poi tutti gli altri. Sceso in 9° posizione Dalla Porta, ma sono tutti attaccati. Sul rettilineo prende la testa della gara Canet, poi tallonato da Arenas e Ramirez, perde la moto a curva 1 senza frenare alla staccata e finisce a terra ! Adesso a Lorenzo basta arrivare 12° per vincere il mondiale. Ne approfitta subito Dalla Porta che si inserisce in terza posizione, ma gara lunga e non finisce certo così e sul rettilineo entra per primo in testa al gruppone. Giro 4 in testa Dalla Porta si tira dietro Ramirez, Arenas, Migno, Rodrigo e gli altri contendenti per il podio, che sono tutti i piloti in pista, visto che il gruppone conta più di venti piloti. Finito indietro Fenati è al momento 16°. Giro 8 davanti c’è ancora Lorenzo, ma sulla ruota ci sono in ordine Rodrigo, Toba, Tatsuki Suzuki su Honda arrivato da dietro, Migno, Arenas, McPhee, Darryn Binder su Km e gli altri compatti dietro. Giro 9 davanti insieme a Dalla Porta c’è Migno, ma sul rettilineo in previsione di una volata finale, la Honda di Lorenzo è la più veloce.

Giro 12 – metà gara – per primo sul rettilineo entra Migno, McPhee, Dalla Porta, Binder, Suzuki e Arenas. Davvero incognita ad ogni tornata, tutti a ventaglio, carenate, sportellate e sorpassi al limite per questa moto3. Ad ogni curva entrano in quattro-cinque piloti insieme, ma sono sempre in circa 22 piloti e si passa dalla prima posizioni all’ultima in meno di mezzo secondo. Si toccano, di danno fastidio, contatti e tutto sempre scaturito da Darryn Binder che crea sempre problemi. Giro 15 in testa a questo passaggio c’è Dalla Porta, a ruota Binder, McPhee, Arenas, Suzuki, ma alla 9 cade Rodrigo preso in pieno da Fernandez. Restano in 16 per il podio: Dalla Porta, Suzuki, Binder, Sasaki, Toba, Lopez, Fenati, Arenas, Masia, Ramirez, McPhee, Tom Booth-Amos su Ktm, Migno e Arbolino, lontano il resto del gruppo guidato da Dennis Foggia e la sua Ktm. A 4 giri dal termine in testa c’è Fenati con Dalla Porta che lo tallona, poi Suzuki e gli altri del gruppo. Due long lap penalty per Lopez, quindi il gruppo resta di 14 piloti. Cadono Migno e Toba alla curva 4 che tocca Booth-Amos, che però resta in gara e il gruppo si sgrana ancora di più. Mancano due giri e in testa c’è Dalla Porta con alle calcagna Binder, Arenas, Fenati tutti in coda. Ultimo giro senza aria, si va in apnea, ma stanno tutti lì. Si fa il conto alla rovescia dei tornanti che mancano, ma lui è sempre in testa fino a metà giro quando in testa ci va Suzuki, ma Lorenzo vuole concludere con una vittoria ed esce in testa dal settore finale, dove cadono Vietti e Masia. Ma arrivano tutti insieme in volata e VOLA LORENZO !!!

I 23 giri finiscono con la vittoria di Lorenzo Dalla Porta su Honda, al secondo posto Marcos Ramirez su Honda e al terzo posto Albert Arenas su Ktm.

1. Lorenzo Dalla Porta  ITAHonda 37.45.817”
2.Marcos RamirezSPAHonda+ 0.077”
3.Albert ArenasSPAKtm+ 0.088”

Gli altri italiani si piazzano :

9.Tony ArbolinoHonda
10.Stefano NepaKTM
11.Dennis FoggiaKTM
12.Romano Fenati Honda
Out.Celestino ViettiKTM
Out.Andrea MignoKTM
Out.Riccardo RossiHonda
NP.Niccolò AntonelliHonda

Il giro veloce è stato il numero 11 di Romano Fenati  su Honda con il tempo di 1.37.139” e una velocità di 164.8 km/h di media.

 

Ecco la classifica aggiornata : QUI

Consulta il calendario 2019 : QUI

 

Prossimo appuntamento con la Moto 3 sarà il week end del 03 Novembre sul circuito di Sepang per il Gp di Malesia.

 

Foto taiwannews.com.tw

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor