morbido vince teruel Morbido vince Teruel 20200913 155507 D3E198C6
Morbido vince Teruel

Morbido vince Teruel

Morbido vince Teruel

Morbido vince Teruel – 25.10.2020 – Gp Liqui Moly de Teruel – Inizia l’undicesima prova del Motomondiale 2020 per la MotoGP con il GP Liqui Moly de Teruel ancora sul Circuito Motorland Aragon, che ci offre 5.100 metri di asfalto, 10 curve a sinistra e 7 a destra, oltre ad un piccolo rettilineo ed il lungo rettilineo di partenza-arrivo di quasi un chilometro. I piloti al via sono 21, meteo fresco ma asciutto, ci sono 20° la temperatura dell’aria e 27° la temperatura sull’asfalto.

morbido vince teruel Morbido vince Teruel 20200913 155507 D3E198C6 300x168

Morbido vince Teruel

Mir 3° consolida la classifica !

La Pole Position al sabato viene vinta da Takaaki Nakagami su Honda con il tempo di 1.46.882”, al secondo posto in griglia si piazza Franco Morbidelli su Yamaha indipendente con un ritardo di 0.063”, mentre il terzo posto lo conquista Alex Rins con la Suzuki con un ritardo di 0.273″. Seguono Maverick Vinales su Yamaha, Johann Zarco su Ducati e Fabio Quartararo su Yamaha indipendente; Joan Mir su Suzuki parte solo 12°. Gli italiani sono dietro : Andrea Dovizioso su Ducati parte 17°, Francesco Bagnaia su Ducati parte 18° e Danilo Petrucci su Ducati parte 19°.

La Gara. Partenza anticipata anche oggi al posto della moto2 per la concomitanza con il Gp di Portogallo di Formula 1. Semaforo verde veloce e veloci sono i primi tre, in testa ci va subito Takaaki Nakagami su Honda, mentre dietro c’è subito un incidente nelle retrovie a curva 2 con Brad Binder su Ktm e Jack Miller su Ducati indipendente. Curva 3 cade anche Nakagami mentre era in testa, dietro adesso il primo è Franco Morbidelli su Yamaha indipendente, Alex Rins con la Suzuki, Johann Zarco su Ducati, Maverick Vinales su Yamaha, Joan Mir su Suzuki, Fabio Quartararo su Yamaha indipendente, Cal Crutchlow su Honda, Pol Espargaro su Ktm, Alex Marquez su Honda. I nostri Andrea Dovizioso su Ducati è 11°, Francesco Bagnaia su Ducati indipendente 15° e Danilo Petrucci su Ducati 16°. Giro 2 il più veloce è il nostro Morbido ma Rins non molla con alle costole Zarco, Vinales, Mir e Quartararo. Giro 3 i primi sei sembrano aver preso un piccolo gap sugli inseguitori: Morbidelli e Rins hanno un piccolo +0.5″ su Zarco, Vinales, Mir, Marquez invece più staccato a circa 1″, ma velocissimo e in recupero. Al giro successivo Marquez è il più veloce e si avvicina a Mir in quinta posizione, davanti Morbidelli e Rins hanno preso un +0.8″ su Zarco. Giro 5 Morbidelli ha preso un piccolissimo gap su Rins e +1.3″ su Zarco, Mir, Vinales e Marquez. Ma come dicevamo Marquez è preciso e si infila su Vinales. Purtroppo ancora in affanno Quartararo che è solo 7° e in difficoltà e ritiro di Bagnaia per problemi tecnici. Giro 9 Morbidelli e Rins sono ancora insieme e hanno dato +1.8″ ad elastico a Zarco che è stato agganciato da Mir e Marquez, mentre è crollato Vinales lontano a +2″. Passa un solo giro e Mir passa interno e facile Zarco adesso preda di Marquez, che lo passa all’ultima curva. 

Giro 12 – metà gara – inizia con Morbidelli a +0.6″ su Rins, i due hanno guadagnato +2.3″ su Mir, mentre Zarco e Marquez ingaggiano sorpassi e contro sorpassi, ma ha la meglio lo spagnolo che ora deve recuperare sulla Suzuki scappata dopo il sorpasso; al momento solo 8° Quartararo ancora in difficoltà. I nostri rimasti in gara sono Dovi al 12° posto e Petrucci in 15° posizione. Giro 13 colpo di scena a curva 2 cade Marquez perdita dell’anteriore per lui! Ricapitoliamo in testa Morbido con +0.6″ ad elastico su Rins, a +2.7″ su Mir che ne ha circa uno su Zarco. Dietro salgono Dovi in 9° posizione ha davanti Quartararo e Petrucci in 13°. Mancano 5 giri al termine e in testa c’è sempre Morbidelli seguito dalle due Suzuki, Rins è sempre attaccato a circa +0.8″ e Mir si trova a + 3″. Morbido è veloce e allunga, a -3 giri ha preso più di un secondo su Rins e oltre 3″ su Mir; dietro Aleix Espargaro su Aprilia ingaggia una lotta con Dovizioso e finiscono larghi, ha la peggio Dovi che si ritrova con Petrucci che in un giro lo passa e si prende la posizione numero 11; davanti Quartararo diretto avversario è 8°. L’ultimo giro inizia con Morbido che ha quasi 2″ su Rins e quasi 4″ su Mir.

I 23 giri terminano con la vittoria di Franco Morbidelli su Yamaha, al secondo posto Alex Rins con la Suzuki e al terzo posto Joan Mir su Suzuki.

1. Franco Morbidelli ITA Yamaha 41.47.652″
2. Alex Rins SPA Suzuki + 2.205″
3. Joan Mir SPA Suzuki + 5.376″

 

Gli altri italiani si piazzano :

10. Danilo Petrucci  Ducati
13. Andrea Dovizioso Ducati
Out. Francesco Bagnaia Ducati 

 

Il giro veloce è stato il numero 5 di Franco Morbidelli su Yamaha con il tempo di 1.48.089″ e una velocità di 169.1 km/h di media.

 

Prossimo appuntamento con la MotoGP sarà nel weekend del 08 Novembre sul Circuito di Ricardo Tormo per il Gp de Europa.

 

 

Ecco la classifica aggiornata : QUI

Consulta il calendario 2020 : QUI

 

 

 

Foto askanews.com

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor