premoto3 si riaprono i giochi PreMoto3 si riaprono i giochi DlRwBgyX0AA79HD 620x330

PreMoto3 si riaprono i giochi

PreMoto3 si riaprono i giochi

PreMoto3 si riaprono i giochi – 21-22.09.2019 – Al via il Round 4 del Campionato Italiano Velocità, il CIV, categoria Premoto 3, con il GP del Mugello, che ci offre 5.245 metri di asfalto, 6 curve a sinistra e 9 a destra, oltre al lungo rettilineo di partenza-arrivo di 1.141 metri. Giornata tiepida a Scarperia al sabato e temporale con freddo alla domenica, ci sono 25 gradi nell’aria e 35 gradi sull’asfalto in Gara1 e 17 gradi nell’aria e 19 gradi sull’asfalto in Gara2. Sulla pista ci sono 24 piloti in Gara1 e in Gara2.

Lunetta penalità e caduta gli avversari si fanno pericolosi !

La Pole Position viene vinta da Filippo Farioli su Rmu con il tempo di 2.05.020” ottenuto nel secondo turno di qualifiche. Seguono Cristian Lolli su moto privata, Jacopo Adriano Hosciuc su Racetech Yamaha e Luca Lunetta su CS. Filippo Bianchi su Brevo che partirà dalla 13° piazza in griglia.

Gara 1 al sabato. Per la Premoto3 il semaforo scatta veloce e il primo a tenere testa al gruppo è Luca Lunetta su CS, ma a curva 1 viene passato subito da Filippo Farioli su Rmu, Davide Cangelosi su moto privata e Filippo Bianchi su Brevo, poi Lunetta, Jacopo Adriano Hosciuc su Racetech Yamaha, Cristian Lolli su moto privata, Gabor Kecskes su BeOn, Maxwell Toth su moto privata, Manuel Margarito su Phantom e Nicholas Fruscione su Rmu. Bruttissima caduta a metà del primo giro per Kecskes con il pilota che viene sbalzato in avanti e fa un 360°, per fortuna i suoi avversari riescono ad evitare moto e pilota. Al giro 2 in testa ci sono Farioli e Cangelosi, poi tutto il gruppone a cui si sono aggiunti Emiliano Ercolani con la Rmu, Alessandro Sciarretta con la Beon e Andrea Giombini con la Rmu. E il solito spettacolo di piloti a ventaglio, sportellate e cambi di scia. Al giro 4 in testa c’è Lolli con un piccolo vantaggio su Hosciuc che guida gli inseguitori. Al giro 6 – metà gara – in testa c’è Lolli, poi Hosciuc, Farioli, Margarito, Cangelosi, Bianchi e Lunetta. Al giro 8 problemi tecnici per Lunetta scende inesorabilmente in classifica e si ritrova nel gruppone degli inseguitori. Non termina il giro e in testa gli 8 piloti sono tutti insiemi di nuovo, ma in troppi per la vittoria si staccano Lolli, Hosciuc, Margarito, Farioli e Cangelosi. Al giro 9 c’è una nuova selezione e in testa restano solo tre piloti Lolli, Hosciuc e Margarito, più staccati Farioli e Cangelosi in recupero vedono i tre di testa vicini. Ultimo giro entrano in ordine Margarito, Farioli, Hosciuc, Cangelosi e Lolli che ha da fare con Bianchi arrivato pian piano dal 6° posto. Arrivo in volata per i piccoletti e la gara termina al fotofinish.

Finiscono i 12 giri previsti con la vittoria di Davide Cangelosi su moto privata, al secondo posto Filippo Farioli su Rmu e al terzo posto Manuel Margarito su Phantom. Luca Lunetta su Cs finisce al 12° posto inclusa la penalità di 2″ inflitta per aver superato più volte il track limit.

1.Davide Cangelosi25.20.831″
2.Filippo FarioliRmu+ 0.012″
3.Manuel MargaritoPhantom+ 0.024″

Il giro veloce è stato il numero 12 di Filippo Bianchi su Brevo con il tempo di 2.04.783″ con 151.319 km di media oraria.

Gara 2 alla domenica. Gara bagnata anche per la Premoto3 e partenza con un’ora di ritardo vista la ripartenza della Supersport 600, tre giri in meno e tre giri di warm up. Al via tutti insieme, ma a prendere la testa della gara è Maxwell Toth su moto privata, seguito dal gruppo dei “soliti” che insegue. Si va piano, la pista è un’onda di acqua e i tempi sono lentissimi. Ma il primo colpo di scena è al giro 2, quando finiscono a terra Luca Lunetta su CS e Jacopo Adriano Hosciuc su Racetech Yamaha .. duro colpo alla classifica! I piloti che restano in gara se la devono vedere con con l’americano e in fila ci sono Cristian Lolli su moto privata, Filippo Bianchi su Brevo, Alessandro Sciarretta su Beon, Manuel Margarito su Phantom, Davide Cangelosi con moto privata e Nicholas Fruscione su Rmu, mentre nel gruppo di mezzo c’è Filippo Farioli su Rmu. Il gioco delle scie e dei sorpassi non funziona tantissimo con la pioggia, ma al giro 3 cade anche Cangelosi e rimescola un po’ le carte. Ultimi giri con Toth che non molla la prima posizione e Bianchi che lo tallona, poi a più di 3″ con Lolli che ne ha altrettanti sugli inseguitori con distacchi abissali. Non molla Bianchi e nelle ultime curve infila Toth e si prende la vittoria.

Finiscono i 9 dei 12 giri previsti con la vittoria di Filippo Bianchi su Brevo, al secondo posto Maxwell Toth su moto privata e al terzo posto.

1.Filippo BianchiBrevo23.24.982″
2.Maxwell Toth+ 0.165″
3.Cristian Lolli+ 3.385″

Il giro veloce è stato il numero 7 di Cristian Lolli su moto privata con il tempo di 2.30.155” e con 125.750 km di media oraria.

La Classifica Piloti

1.Luca LunettaCS 162
2.Filippo BianchiBrevo159
3.Filippo FarioliRmu142
4.Davide CangelosiYamaha123
5.Jacopo Adriano HosciucRacetech Yamaha102

La Classifica Costruttori

1. 165
2.CS162
3.Brevo159
4.Rmu 157
5.Racetech Yamaha102
6.Phantom97
7.BeOn73
8.2 Wheels Polito39

 

Il prossimo appuntamento con la Premoto 3 del CIV è per il week end del 04-05 Ottobre 2019 sul Circuito di Vallelunga per l’ultimo appuntamento 2019.

 

Segui il calendario CIV 2019 : QUI

 

 

Foto twitter.com

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor