Bastian Schweinsteiger of Manchester United during the UEFA Champions League group B match between Manchester United and PSV Eindhoven on November 25, 2015 at Old Trafford in Manchester, England(Photo by VI Images via Getty Images)

Quanto sei bella Manchester! Ma occhio a Conte…

Le aspettative, a volte, può succedere che vengano tradirle. Succede nella vita privata, nella vita lavorativa e soprattutto nello sport. A maggior ragione nel calcio e gli esempi di aspettative tradite in questo sport sono molteplici, quasi superfluo andarle a citare. Concentriamoci invece su chi le aspettative non le ha mai tradite. Zlatan Ibrahimovich sono più di 10 anni che ci regala magie, indipendentemente dalla maglia che abbia indossato. E proprio quest’anno sembrava quello giusto a porre fine al suo dominio. I maligni lo avevano definito come un colpo inutile da parte dello United, perchè vecchio e ormai bollito per calarsi in una realtà come Manchester e non conforme ai parametri tecnici del calcio inglese. Lui ha risposto alla sua maniera: 4 gol in 3 partite, un trofeo vinto e doppietta nell’ultimo match casalingo, vinto 2-0 contro il Southampton. Doppietta che garantisce a lui, a Mou e alla parte rossa di Manchester la vetta in classifica. Non male per un 34enne. Stessa sorte è toccata all’altro acquisto di Manchester, Pep Guardiola. Anche lui allenatore amato o odiato, per le sue idee calcistiche. Era stato definito come un acquisto sbagliato da parte della dirigenza Citizens poiché cultore di un calcio che in Inghilterra non si era mai nemmeno lontanamente pensato di poter applicare. Eppure il buon Pep, ha fatto un lavoro incredibile inculcando la sua idea a tutta la rosa, fatto acquisti costosi ma mirati e giovani, in linea con il suo progetto. E come spesso capita ha avuto ragione, perché non solo ha vinto la prima in Premier, ma ha vinto anche 0-5 l’andata del preliminare di Champions League in casa della Steaua Bucarest e per non finire ha strapazzato lo Stoke City per 1-4, andando anche lui in testa alla classifica. Ultima nota va al nostro Antonio Conte, fortunato anche nell’ultima apparizione che lo ha visto vincente in casa del Watford di Walter Mazzarri per 1-2, ma si sa la fortuna aiuta gli audaci. Conte in questo caso, partiva in sordina rispetto agli altri club di Manchester ma la sua qualità e competenza messa al servizio della già buona rosa del Chelsea non poteva che fornire tali risultati, rendendo la Premier sempre più spettacolare e incapace di tradire le aspettative prefissate. Ah le aspettative…

Altri risultati della seconda giornata di Premier League:

Burnley-Liverpool 2-0

Swansea-Hull 0-2

Tottenham-Crystal palace 1-0

WBA-Everton 1-2

Leicester-Arsenal 0-0

Sunderland-Middlesbrough 1-2

West Ham-Bournemouth 1-0

(foto infobetting.com)

Gianluca Gentile

Mi chiamo Gianluca Gentile, classe 1991. Da sempre mi accompagna una passione smisurata per la materia informatica. Computer e web infatti sono diventati i miei compagni d’avventura inseparabili. Cosi nel 2012 ho deciso di trasformare la mia attitudine e le mie capacità in un “lavoro”. Attraverso esperienza e professionalità mi occupo di ristrutturare e costruire da zero l’immagine di un’azienda. Tra le mie funzioni vi è la gestione di ogni fase del processo creativo, curando minuziosamente ogni aspetto delle campagne pubblicitarie sui vari media.