usa padroni a roma USA PADRONI A ROMA QP1K3775 620x330
USA padroni a Roma

USA PADRONI A ROMA

USA PADRONI A ROMA

USA padroni a Roma – Le hanno vinte tutte e con gran merito. Hanno vinto anche contro l’Australia schierando per tre quarti il sestetto in panchina. Hanno meritato anche la vittoria contro gli Azzurri e senza storia. Stati Uniti scesi in campo per vincere, testa bassa, gioco di squadra preciso e fondamentali perfetti. Difficile tenergli testa e difficile contrastare azioni veloci e mettere palloni a terra quando in difesa c’è un certo Shoji che vola da una parte all’altra del campo.

Coach Chicco Blengini mette in campo Simone Giannelli al palleggio, Emanuele Birarelli e Matteo Piano al centro, Luca Vettori, Filippo Lanza e Ivan Zaytsev in attacco, Massimo Colaci libero. Coach Speraw risponde con Christenson al palleggio, Lee e Smith al centro, Sander, Jaeschke e Troy in attacco, Shoji libero.

L’Italia fa quel che può, ma è davvero molto poco rispetto al gioco statunitense e non bastano Luca Vettori e Filippo Lanza quando a muro ci sono due dei più forti giocatori al mondo : Smith e Lee. Parziali che rendono buona la partita italiana, ma più per errori degli avversari che per meriti degli Azzurri. Poche azioni e gestite male, uno Zaytsev ben presto sostituito da Oleg Antonov, che non porta però nulla di non già visto.

Gli Azzurri chiudono con 14 punti di Luca Vettori, 7 punti di Filippo Lanza, 6 punti di Emanuele Birarelli. In campo USA si chiude con 14 punti di Jaeschke, 10 punti di Smith e 9 di Sander.

Italia – USA0 – 322-2523-2523-25

Segui anche la classifica della World League : http://www.sportpervoi.it/pallavolo/nazionali/classifica-world-league/

Le squadre partiranno martedì alla volta dell’Iran dove affronteranno l’ultimo weekend valido per la classifica finale.

 

(Foto ileanavalente.com)

Gianluca Gentile

Mi chiamo Gianluca Gentile, classe 1991. Da sempre mi accompagna una passione smisurata per la materia informatica. Computer e web infatti sono diventati i miei compagni d’avventura inseparabili. Cosi nel 2012 ho deciso di trasformare la mia attitudine e le mie capacità in un “lavoro”. Attraverso esperienza e professionalità mi occupo di ristrutturare e costruire da zero l’immagine di un’azienda. Tra le mie funzioni vi è la gestione di ogni fase del processo creativo, curando minuziosamente ogni aspetto delle campagne pubblicitarie sui vari media.