vince bottas, hamilton campione Vince Bottas, Hamilton campione 2DC90DBF00000578 3290542 image m 7 1445894540229 620x330
Vince Bottas, Hamilton campione

Vince Bottas, Hamilton campione

Vince Bottas, Hamilton campione

Vince Bottas, Hamilton campione  – Formula 1 Emirates United States Grand Prix – Circuit of the Americas – 03.11.2019 – Inizia il diciannovesimo round della Formula 1, sul Circuito delle Americhe, che si trova ad Austin nello stato del Texas negli Stati Uniti. La pista è lunga 5.523 metri, si gira in senso antiorario e offre 20 curve, oltre a diversi cambi di pendenza in altitudine e il rettilineo di partenza-arrivo. La gara è asciutta, ci sono 21 gradi in aria e ben 28 sulla pista. In gara 20 piloti di diverse nazionalità.

Lewis dei record, 6° titolo – 3° di fila !

Bottas vittoria meritata, affonda la Ferrari !

Gara numero 100° per Verstappen, 200° Pole Position per la Mercedes !

La Pole Position del sabato viene vinta dal pilota Valtteri Bottas su Mercedes con il tempo di 1.32.029”, al secondo posto si piazza Sebastian Vettel su Ferrari con un ritardo di 0.012″ e al terzo posto Max Verstappen su Red Bull con un ritardo di 0.067″. Seguono Charles Leclerc su Ferrari, Lewis Hamilton su Mercedes e Alexander Albon su Red Bull.

La Gara. Semaforo verde velocissimo dopo lo schieramento, il più veloce ad entrare in curva 1 è il poleman Valtteri Bottas su Mercedes, seguito da Max Verstappen su Red Bull, Sebastian Vettel su Ferrari che è lentissimo seguito da Lewis Hamilton su Mercedes e da Charles Leclerc sull’altra Ferrari anch’essa lentissima al via. Subito Hamilton passa Vettel senza problemi allo “snake”, seguito da Leclerc che passa il compagno di squadra, ma Vettel ha problemi arrivano Lando Norris con la McLaren e Daniel Ricciardo con la Renault che lo passano senza difficoltà sul rettilineo di partenza. Giro 2 rientra Alexander Albon su Red Bull per una foratura data dal contatto al via con Carlos Sainz con la McLaren. L’incidente va sotto investigazione, ma nessun procedimento. Già al giro 2 Bottas ha un vantaggio di +1″ su Verstappen, +2.4″ su Hamilton, +4.5″ su Leclerc. Giro 8 cede la sospensione posteriore della Ferrari di Vettel sulla salita della 1 e purtroppo il tedesco è costretto al ritiro. Davanti continua la gara per Bottas, mentre anche Leclerc via radio si lamenta di problemi alla sua monoposto. Iniziano i pit stop molto anticipati. Il primo a rientrare al giro 14 è Verstappen che monta le bianche/hard per finire la gara, rientra 4° a 7.6″ da Leclerc; giro successivo pit per Bottas che monta le bianche/hard e rientra al 3° posto tra Leclerc e Verstappen. Ma Bottas è veloce e passa in mezzo giro su Leclerc, che si trova Verstappen alla coda e in un paio di curve è passato anche dall’olandese. In testa ora c’è Hamilton con 14″ di vantaggio. Giro 21 arriva tardi il pit per Leclerc, ma anche oggi disastro ai box non funziona una pistola e il monegasco perde 7.7″ per cambiare gomme, bianche anche per lui. L’ultimo a dover cambiare gomme è Hamilton, la squadra lo richiama al giro 24 e lui dice “no” via radio con i meccanici già fuori e pronti. Deve rientrare, ma arriva Bottas che lo passa con gomme nuove e se ne va in testa, al giro successivo Hamilton rientra e monta le bianche anche lui. Torna in pista 3° a 23″ da Bottas e 17″ da Verstappen. Lontano Leclerc ha 12.5″ di svantaggio su Hamilton.

Giro 28 – Metà gara – continua la corsa di Bottas in testa, ma il più veloce in pista è Hamilton che recupera sui due che precedono, vuole la vittoria e il mondiale (anche se gli basterebbe un 8° posto…). Non durano le bianche che cedono inesorabilmente! Al giro 35 Verstappen deve rientrare e montare le gialle per terminare la gara, rientra al 3° posto dietro Hamilton. Deve ritntrare anche Bottas che monta le gialle anche lui per arrivare alla fine, torna in pista 2° a 8.8″ da Hamilton e con 6.3″ di vantaggio su Verstappen. Giro 43 secondo pit anche per Lecler che monta le gialle e fa subito un giro veloce, ma torna in pista al 4° posto e non riuscirà a fare di meglio. In un paio di giri il più veloce è Bottas che vede da lontano il codone argento della Mercedes di Hamilton. Inizia il suo recupero anche grazie ai doppiaggi (solo 7 i piloti a pieni giri all’arrivo) e al giro 50 si porta a solo 1″ da Lewis. Giro successivo ruota a ruota tra i due l’inglese spinge fuori Bottas che non molla e al giro successivo gli prende la scia e lo passa, gomme finite per Hamilton ancora con le bianche e con una sola sosta. Subito gap per Bottas, mentre da dietro arriva anche Verstappen, che però sfortuna della bandiera gialla nel settore due non può effettuare i sorpassi in uno dei punti migliori. La gara termina a posizioni invariate.

I 56 giri vengono vinti da Valtteri Bottas su Mercedes, al secondo posto Lewis Hamilton su Mercedes e al terzo posto Max Verstappen su Red Bull.

1.Valtteri Bottas  Mercedes  1.33.55.6534”
2.Lewis HamiltonMercedes + 4.148”
3.Max VerstappenRed Bull + 5.002”

Il giro veloce è il numero 44 di Charles Leclerc su Ferrari con il tempo di 1.36.169” e la velocità di 206.374 km/h.

 

Segui la classifica aggiornata su :  QUI

Controlla il calendario 2019 : QUI

 

Prossimo appuntamento con la Formula Uno sarà per il weekend del 17 Novembre con il Gran Premio del Brasile sul Circuito di Sao Paulo.

 

Foto dailymail.c.uk

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor